Policy di cancellazione

Regole sulla disciplina delle prenotazioni alberghiera

 

I. Prestazione alberghiera e convenzione di pensione

 

Prenotazione
Le camere prenotate che il cliente s’impegna ad occupare sono a sua disposizione dalle ore 14:00 del giorno di arrivo alle ore 10:30 del giorno di partenza, rispettivamente indicati nella prenotazione, salvo diversi accordi.

Il cliente verrà atteso fino alle ore 10:30 del giorno successivo.

Trascorsi i suddetti termini, l’albergatore è in diritto di disporre delle camere e di procedere all’applicazione della penale per no-show. Salvi i casi in cui il cliente abbia avvertito del ritardo.

 

Prenotazioni con Acconto – qualsiasi mezzo di pagamento (carta- bonifico –  vaglia)
Salvo diverso accordo tra le parti, l’acconto/caparra non può essere inferiore all’equivalente del 30% del totale del soggiorno globale.

Il cliente perde la caparra quando non dà seguito alla prenotazione e quindi non si presenta all’albergo per occupare i locali che gli erano stati assegnati. (NO-SHOW)
Nel caso di ritardato arrivo rispetto alla data indicata nella prenotazione il cliente è tenuto a pagare l’importo complessivo dei servizi prenotati che gli sono stati riservati.

 

Nel caso di disdetta del contratto da parte del cliente prima dell’arrivo si applicheranno le seguenti clausole:

 

20% dell’importo totale della prenotazione dai 29 ai 21 giorni di calendario prima dell’arrivo

50% dell’importo totale della prenotazione dai 20 agli 11 giorni di calendario prima dell’arrivo

80% dell’importo totale della prenotazione dai 10 ai  04 giorni di calendario prima dell’arrivo

100% dell’importo totale della prenotazione dopo tali termini o nel caso si decida di interrompere il soggiorno già intrapreso.

La disdetta del contratto da parte del gestore comporta la corresponsione di una penale pari al doppio dell’acconto versato.

A seguito delle nuove disposizioni del Governo, nonostante il nostro impegno e gli investimenti sostenuti, per tenere in sicurezza la nostra struttura, siamo costretti a sospendere tutti i servizi alberghieri e tutti i servizi termali, fatta eccezione di quelli da effettuarsi a seguito di prescrizione ASL. Questo nuovo DPCM, che entrerà in vigore dal giorno Lunedì 26 Ottobre, ci impone di fatto questa chiusura anticipata, alla quale, in maniera responsabile e come definito dalla legge, facciamo seguito, non nascondendo naturalmente grande amarezza e grande preoccupazione per il futuro del nostro settore e di tutte le persone che in questo settore lavorano.

Non ci arrendiamo e siamo speranzosi che la situazione sanitaria e questi sacrifici a cui tutti siamo chiamati, possano essere utili e permetterci di ritornare alla normalità, con senso di responsabilità. Per questo non ci salutiamo ancora per questa stagione 2020, ma vi aspettiamo tutti il 25 Novembre per una riapertura, come sempre in piena sicurezza, come sempre al massimo delle nostro impegno, come sempre, con il sorriso sulle labbra ed una rinnovata voglia di avervi nostri ospiti.

Ci vediamo presto

La Direzione

.